Paolo Rongoni porta la Lazio in montagna

Paolo Rongoni porta la Lazio in montagna

La nuova Lazio cresce fra fatica e divertimento. La squadra di Petkovic continua a stupire e domani pomeriggio, al posto del classico allenamento misto sul campo da gioco, il tecnico porterà i giocatori in montagna. Un allenamento vero, un po’ di passeggiata e un po’ di corsa: così i laziali risaliranno il Monte Agudo, lungo la pista del fun bob di Auronzo. Dunque per un pomeriggio il pallone può anche restare in magazzino perché calciatori si nasce, ma scalatori si diventa: questo il metodo firmato Paolo Rongoni, nuovo preparatore atletico della S.S. Lazio che con Petkovic ha lavorato durante la scorsa stagione al Samsunspor in Turchia. Secondo le parole del preparatore “l’obiettiv12o è quello di rendere la Lazio più veloce rispetto a quella di un anno fa” e i due stanno studiando nei dettagli gli atleti: “L’abbiamo fatto fin dai primi giorni a Formello, la corsa mattutina ha fatto scalpore ma ha un valore motivazionale e a quell’ora il corpo brucia più grassi”. Paolo Rongoni, durante la mattina di ieri, ha svolto un test per valutare lo stato di salute dei giocatori. Terminata la fase 1, ora comincia la fase 2: “Nella prima abbiamo svolto un lavoro di volume, nella seconda dovremo aumentare l’intensità – prosegue il preparatore – Ora dividerò la squadra in gruppi: i giocatori lavoreranno in base alle loro caratteristiche, non tutti faranno lo stesso tipo di allenamento”. Infatti solo per alcuni giocatori stamattina e giovedì suonerà la sveglia alle 7:30, in modo da iniziare a correre già alle 7:45.